Massimo Dall’Olio

Ragioniere negato, strappo in qualche modo un diploma e parto per il militare (V.A.M. Viterbo) dove senza ragioni apparenti decido: psicologia.
Approdo a  Padova; tra caserma e facoltà la differenza salta agli occhi (per dirla con De Gregori) e capisco di aver fatto la scelta giusta. Anni di amici, studio, amore, spritz e pallavolo che finiscono con 110, lode e disoccupazione.
È il 1998, parola d’ordine: interinale (coraggio, fatti affittare). Dopo un paio di incarichi in affitto l’agenzia mi assume, a tempo indeterminato (si… era proprio il secolo scorso). Tempo 2 anni e mi ritrovo responsabile di filiale con auto aziendale, telefonino, due-milioni-al-mese (!) e una gran voglia di scappare. Sarà il desiderio di vedere il mondo, la fidanzata che sta a Barcellona, l’incontro col buddismo, insomma: resisto un altro anno poi scarto di lato come il bufalo, mollo tutto e mi iscrivo a un master in relazioni internazionali. A Bologna.
Respiro di nuovo (sono pur sempre emiliano), imparo, conosco persone, faccio anche un tirocinio a Buenos Aires ma alla fine del 2002 sono di nuovo senza lavoro e a casa coi miei, a farmi domande impegnative. Oltre a mandare cv pratico il buddismo (quello di Nichiren, per chi ne sa). Risultato, non senza ironia per uno che cerca l’illuminazione: mi assumono all’Enel! Area formazione, selezione e risorse umane. Faccio le valige e parto per la capitale, dove tuttora mi trovo, per dirla tutta.
Il lavoro è interessante ma la strada sembra di nuovo troppo segnata e ricominciano le mie inquietudini. Dopo 2 anni scalpito e quando mi arriva la chiamata di una NGO di Roma (Intersos), metto giù il telefono e in 5 minuti sono là per il colloquio.  Il primo gennaio 2005 comincio a collaborare con Intersos di cui diverrò responsabile delle risorse umane. Un mondo (letteralmente)  si apre, i progetti sono in Africa, Medio Oriente e Balcani, anche le persone che seleziono e che gestisco vengono da diversi paesi. Io stesso lavorerò per vari mesi in Libano poi in Pakistan su progetti finanziati dalle Nazioni Unite.
Sono passati altri anni (in cui mi sono anche sposato e ho fatto due figli, tanto per non parlare solo del lavoro) e dal 2014 una nuova fase si è delineata. A dispetto del momento economico tutt’altro che favorevole, ho rilanciato di nuovo e ho aperto partita IVA per seguire la passione della formazione e del coaching. Oggi sono un consulente senior per Elidea – psicologi associati e mi occupo di formazione, orientamento professionale e coaching. Ho anche creato questo blog per aiutare le persone che cercano lavoro. Se sei interessato mettiamoci in contatto ok?

massimo.dallolio@fyouturelavoro.it 

Facebook  |  Linkedin

color
http://www.fyouturelavoro.it/wp-content/themes/maple/
http://www.fyouturelavoro.it/
#d8d8d8
style1
scroll
Loading posts...
/home/fyouture/public_html/
#
on
none
loading
#
Sort Gallery
on
yes
yes
off
off
off